“Poi ho voluto sentire, emozionarmi a qualunque prezzo”: la storia di Stefano

È piu facile dire ciò che non sono, piuttosto che il contrario. È sicuramente più onesto, più sincero, perché sono stato e sarò talmente tante cose che mentirei se dicessi “io sono gay, etero, buono, cattivo etc…“.

Quello che so non è tanto, ma so che le persone, le scelte, le intuizioni mi hanno regalato emozioni, attimi di consapevolezza e maggior coscienza di me.

Per tutta la vita ho amato le donne perché era la cosa più semplice, spontanea e non dovevo gettarmi oltre l’ostacolo, affrontare me stesso prima che gli altri, affrontare quella parte di me che si mette al riparo, che ha paura, che giudica e si nasconde dietro un dito puntato.

Poi ho voluto sentire, emozionarmi a qualunque prezzo e non ci sono più state donne, ma persone pronte a meravigliarmi e a mostrarmi una parte di me nascosta.

Mi sono lasciato andare e ho accettato il diverso perché anch’io sono diverso: quello che provo e che sento mi rendono me stesso e quindi diverso, ma anche uguale agli altri in quanto uomo. Ed è stato proprio un uomo che, con un bacio, ha svegliato la mia curiosità, un mondo completamente inesplorato, fino a prima invisibile, nascosto dietro i condizionamenti e a un’identità non nostra, ma scritta dal contesto in cui viviamo. Da quel momento ho deciso di distruggermi e ricostruirmi con i tanti piccoli momenti intrisi di pensieri, sensazioni, emozioni solo mie e delle persone con cui li condivido.

Ad oggi, per quello che so, amo le donne, gli uomini, ma soprattutto le persone nella loro spontaneità, bellezza e capacità di farci sentire importati.

E di una cosa sono sicuro: voglio essere onesto, sentirmi libero di poterlo fare e sinceramente me ne frego se a qualcuno non va bene, se perdo delle “occasioni” e se vengo giudicato, perché in cuor mio so che c’è e ci sarà sempre qualcuno adatto a me, pronto a volermi bene e con cui io possa camminare.

Stefano


La rubrica Let’s get loud è nata con l’intento di raccogliere in un unico luogo virtuale le opinioni e le esperienze di vita delle persone LGBT+ e non in Italia. Ogni storia è diversa e merita di essere raccontata. Puoi contribuire alla rubrica scrivendo la tua storia all’indirizzo e-mail: allhumanslgbt@gmail.com.


 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...